• Logo roof garden

    Roof Garden

    Sistemi e prodotti di alta qualità per coperture verdi su tetti piani e spioventi

  • Logo-wall-garden

    Wall Garden

    Sistemi di facciate verdi d’impiego universale di elevate prestazioni qualitative

  • Logo-safety-solar

    Safety & Solar

    Sistemi anticaduta e supporti per pannelli fotovoltaici installabili senza intervenire sul manto impermeabile

  • Logo-living-equipment

    Living Equipment

    Mobili „Outdoor“ e accessori per l’utilizzo ottimizzato di spazi verdi integrati nella costruzione

Pendenza e struttura del tetto

Pendenza e struttura del tetto

Generalmente è possibile realizzare coperture verdi su tetti di qualsiasi forma e struttura. Al momento della scelta del sistema di inverdimento bisogna tener conto di alcuni criteri, come la protezione dall’ erosione e le forze di spinta nel caso di tetti inclinati, l’acqua stagnante per i tetti a 0° o la statica. Le soluzioni Climagrün si adeguano ai più svariati contesti. Tetti piani con o senza pendenza, tetti inclinati, cupole ma anche soluzioni per le diverse strutture di tetti, come tetti caldi, tetti freddi o tetti rovesci, Climagrün offre il sistema di inverdimento idoneo.

 

 

satteldach pultdach  flachdach  tonnendach  kuppeldach 
 Tetto a due falde
 Tetto a una falda
Tetto piatto
Tetto a botte
Tetto a cupola

 

Pendenza

Tetti piani dovrebbero essere provvisti di una pendenza minima di 1° in direzione degli scarichi, in modo da evitare acqua stagnante e la formazione di pozzanghere.
Esistono diversi modalità per la realizzazione delle pendenze da 1° a 2°:
- Pendenza creata al di sotto del manto impermeabile
- Pendenza creata con l’isolamento (pannelli a spessore variabile)
- Pendenza creata con la struttura portante

 

Sia per i tetti piani sia per i tetti con pendenza bisogna tener conto di alcuni aspetti importanti, elencati di seguito:

 

 

Tetto a 0°

In caso di tetti a 0° (tetto piano senza pendenza) sono necessarie delle precauzioni per evitare la formazione di acqua stagnante e la risultante saturazione idrica del terreno con effetti negativi sulla vegetazione. La possibile formazione di pozzanghere su un tetto piano richiede l’utlilizzo di materiali impermeabilizzanti e sistemi di inverdimento efficaci e di alta qualità.
Il nostro elemento di drenaggio e accumulo idrico “Climadrain 55”, è stato ideato anche per l’impiego su tetti a 0°. Il sistema di canalizzazione inferiore assicura il rapido deflusso dell’acqua verso gli scarichi e grazie allo spessore vantaggioso dello strato drenante è garantito inoltre lo spazio di 5,5 cm tra il manto impermeabile e il substrato.

Technische Zeichnung Pfutzenbildung
Formazione di pozzanghere



Tetto spiovente da 5°-20°

Per una copertura a verde con una pendenza fino a 20° occorre una protezione all‘erosione ma senza l’utilizzo di traverse rompitratta. Il nostro elemento di drenaggio e accumulo idrico “Climadrain 55” compie tale requisito ma installato a rovescio. Gli incavi per l’accumulo idrico svolgono la protezione all’erosione e la parte posata sul manto impermeabile garantisce un’eccezionale funzione di drenaggio.

 

 

Tetto spiovente a partire da 20° 
Nelle coperture verdi con pendenza superiore a 20° sono obbligatori, secondo la norma UNI 11235, la posa di elementi trasversali di protezione all’erosione. È molto importante che il sistema di inverdimento non trasferisce tensioni sul manto impermeabile. Tutti sistemi Climagrün per tetti spioventi con pendenza > 20° comprendono elementi trasversali che garantiscono la distribuzione degli carichi sulla tenuta e una protezione contro lo scivolamento a valle del substrato.

 

 

Struttura/Tenuta
Per un tetto verde la struttura portante non è di prima importanza. Generalmente la realizzazione di tetti verdi è possibile sia su strutture leggere che su coperture in calcestruzzo. La scelta del tipo di vegetazione e quindi del sistema di inverdimento, dipende del tutto dalla portata della tenuta. Nel calcolo statico è sempre necessario tenere conto del peso del sistema di inverdimento utilizzato.

Anche le varie tipologie di coperture quali tetto caldo, tetto freddo o tetto rovescio possono sostanzialmente essere coperti a verde. 


 

Tetto caldo
Il tetto non ventilato è la tipologia di tetto più comune. Su un tetto caldo di buona costruzione è possibile piantare qualsiasi tipo di vegetazione; è comunque consigliabile disporre un coibentante resistente alla compressione nonchè di una barriera al vapore efficace.


 

Tetto freddo
Il tetto ventilato è dotato di una seconda struttura portante che si trova al di sopra dell’isolamento termico. Su un tetto freddo di buona costruzione è possibile piantare qualsiasi tipo di vegetazione; è comunque importante che la ventilazione sia sufficiente. La portata della seconda struttura deve essere raccordata al peso del sistema di inverdimento utilizzato.


 

Tetto rovescio
Il tetto rovescio rappresenta una forma speciale di tetto caldo, in quanto lo strato isolante è posizionato sopra lo strato di impermeabilizzazione e quindi esposto ad umidità. Su un tetto rovescio di buona costruzione è possibile piantare qualsiasi tipo di vegetazione ma bisogna considerare i seguenti fattori:
- Deve essere formata una pendenza sufficiente per un drenaggio ottimale e per mantenere i valori termici del materiale isolante
- protezione al vento
- l’isolamento termico deve essere resistente alla compressione
- diffusione libera del vapore dal materiale isolante; per garantire tale funzione è necessario che nella struttura di inverdimento si sostituisca la stuoia di protezione e di accumulo idrico con la stuoia di protezione permeabile alla diffusione. Per i tetti rovesci utilizziamo la nostra stuoia “RS” altamente permeabile alla diffusione, capace di proteggere l’isolamento dall’umidità.


 

Technische Zeichnung Umkehrdach Rieselschutzbahn RS
Struttura tetto rovescio
Stuoia permeabile alla diffusione RS
protegge l'isolante dall'umidità

 

 

Statica
Nel calcolo statico si deve sempre includere il peso supplementare del tetto verde. È importante integrare nel calcolo il peso proprio dell’inverdimento in stato di massima saturazione idrica, il carico neve, il carico accidentale e il carico di vento. Il peso di un tetto verde dipende dal tipo di vegetazione e dalla corrispondente altezza della struttura. Di conseguenza, l’inverdimento estensivo avrà sempre un peso ridotto rispetto all’inverdimento intensivo. In generale si può calcolare il peso con la massima saturazione idrica per ogni cm con ca. 12 a 17 kg/m². Il peso della vegetazione deve essere calcolato a parte.